ATEX

Conoscere l’ambiente di lavoro della propria attività è molto importante. Ignorare che un macchinario venga posizionato e lavori in un ambiente potenzialmente esplosivo è sinonimo di cattiva progettazione. Infatti le persone che poi andranno a lavorarci o che si troveranno nei dintorni saranno esposte a gravi rischi.

Un buon progettista deve verificare sempre l’ambiente di lavoro dell’apparecchiatura/macchina che progetta. Se quest’ultima è destinata a lavorare in luoghi con rischio di esplosione, il progettista deve consultare le normative specifiche che riguardano questo tipo di situazione.

ATEX è il nome convenzionale della direttiva 94/9/CE dell’Unione Europea per la regolamentazione di apparecchiature destinate all’impiego in zone a rischio di esplosione. Il nome deriva dalle parole ATmosphères ed EXplosibles.

La pericolosità degli ambienti e le correlate caratteristiche delle macchine che vi devono operare all’interno è classificata con una scala da 0 a 2 per gli ambienti e da 1 a 3 per le macchine ed i valori sono inversamente proporzionali alla pericolosità.

Tutte le apparecchiature/macchine destinate ad operare in ambiente ATEX devono necessariamente essere marcate con simboli che ne individuino immediatamente le caratteristiche prestazionali.

Apparecchiature/macchine che lavorano in ambienti esplosivi hanno l’obbligo di essere marcati CE.

Per chiarimenti, approfondimenti od altre informazioni non esitare a lasciare un commento su questo blog o mandarci una mail.

Share Button

2 comments to this article

  1. Alessandro

    on 29 settembre 2014 at 19:26 - Rispondi

    Ottimo sito e ottime informazioni…veloci e incisive!
    Davvero complimenti

    • admin

      on 29 settembre 2014 at 20:09 - Rispondi

      No comment, grazie.

Lascia un commento