Marcatura CE dei Materiali / Prodotti da Costruzione

La nostra società esegue la marcatura CE e fornisce la consulenza per capire cosa è necessario fare

Breve introduzione sulla marcatura CE di materiali da costruzione

Nel Regolamento prodotti da costruzione 305/2011/CE rientrano tutti i prodotti da costruzione. I prodotti da costruzione strutturali devono rispettare anche  le NTC (Norme Tecniche sulle Costruzioni )

I materiali ed i prodotti da costruzione vengono classificati e valutati in modo diverso a seconda del loro utilizzo. Alcuni di essi possono essere marcati CE dal produttore anche senza aver bisogno di certificati. Altri invece, dovendo rispettare delle leggi specifiche o particolari indicazioni delle NTC (gli strutturali), possono essere marcati CE, se e solo se, sono state certificate da un Organismo Notificato o tramite procedure particolari.

Un esempio per chiarire meglio: le strutture in acciaio possono essere prodotte e marcate solo da Centri di Trasformazione Acciaio e devono rispettare la norma UNI EN 1090.

Molti prodotti necessitato di prove iniziali (ITT), altri hanno bisogno di certificazione di prodotto e/o di processo.

In ogni caso i certificati rilasciati SONO UNA PARTE INTEGRANTE, MA NON COSTITUISCONO LA MARCATURA CE che E’ OBBLIGATORIA!!! (articolo: differenza certificato e marcatura)

Sei un produttore od un importatore? I tuoi prodotti devono essere marcati CE e non sai come fare? Chiedere informazioni e ricevere risposte e/o preventivi è gratuito. Possiamo fornirti la CORRETTA consulenza sulla Marcatura CE. 

Siamo Consulenti per centinaia di Aziende che si affidano a noi Collaboriamo con: Guardia di Finanza, Tributaria, Carabinieri, Polizia di Stato, Autorità Doganali , Tribunali, Camere di Commercio, Unioncamere, Enti Locali.

Puoi contattarci scrivendo una mail a  squizzato@marchioce.net o telefonando al numero +39 347 3233851. Il nostro esperto è sempre online. 

Share Button

4 comments to this article

  1. vale

    on 19 giugno 2014 at 01:37 - Rispondi

    >>>salve spett.le prof ing ,scusi per il disturbo, vorrei un consiglio mi
    >>stanno
    >>>regalando un mobile tutto >completo per il bagno ,non posso rinunciare ,ho
    >>>scoperto che il lavabo in >ceramica è made in china
    >>>Ma mi posso fidare di questi lavabi cinesi , l azienda che produce i mobili
    >>>per bango è italiana solo i lavabi li prende dalla china,mi ha mandato una
    >>>certificazione dei lavabo ,io non ci capisco nulla ,è sicura?ci possono
    >>essere
    >>>materiali tossici ,piombo che possono creare danno alla salute umana,in
    >>genere
    >>>si possono trovare nei lavabi in ceramica e tanto piu in quelli cinesi
    >>>la prego mi dia un suo parere da massimo esperto ,grazie in allegato la
    >>>certificazione ,cosa le pare?
    >>>la ringrazio di cuore vale lacosa
    >>>
    >>>
    >>>
    >>>
    >>>
    >>

    • admin

      on 19 giugno 2014 at 08:59 - Rispondi

      Salve, non so se questo commento sia una cosa seria o meno, preciso che non sono prof ed il fatto che sia ingegnere è ininfluente, sia nei miei rapporti personali, che in quelli di lavoro.
      Uso il titolo solo perchè in questa società sembra che chi ce l’ha sappia qualcosa, ma non è la verità, chi sa sa, a prescindere dal titolo e viceversa, ma un ing. in giacca e cravatta ha più credito di un sig. in maglietta.
      Alla giacca e cravatta non sono arrivato, ma l’ing. lo uso nelle firme dei commenti e nel lavoro, mai nella vita privata.
      La risposta al commento è semplice, non credo che ci siano ancora molti produttori di ceramiche per bagno in Europa e la tanto decantata globalizzazione, così come l’abbiamo gestita noi, farà in modo che ce ne siano sempre meno, quindi dovremo abituarci ai lavabi cinesi come ai funghi cinesi, ormai sul nostro mercato da 30 anni, così come altre migliaia di cose quotidiane.
      Anche quei prodotti che hanno un’etichetta europea, molto probabilmente arrivano da fuori Europa e siccome la Cina comincia ad essere cara, possono arrivare da Paesi come il Vietnam o altri, nei quali la manodopera costa ancora meno.
      Sapere se tutti questi prodotti sono pericolosi non è possibile, c’è solo da sperare che chi li importa abbia scelto un produttore serio, il che lascia tutto lo spazio possibile alla fantasia.
      Concludo con un’ultima precisazione, non sono nè “il” nè “un” massimo esperto, sono semplicemente una persona, esagerando un professionista, che lavora nel settore della sicurezza dei prodotti e che mette a disposizione degli altri un pò del suo tempo e delle sue conoscenze, questo non fa di me un “massimo esperto” perciò, sia che la definizione sia stata fatta in buona fede, sia che sia una presa in giro, non è corretta e non si adatta alla mia persona.
      Di professione faccio il consulente, come ho già scritto molte volte su questo blog, esso da un lato serve per diffondere e chiarire l’argomento sicurezza e marcatura CE, dall’altro a fornire risposte a domande e chiarimenti a dubbi, naturalmente il fatto che molte persone mi conoscano contribuisce alla mia attività lavorativa.
      La ringrazio per il commento e La saluto cordialmente.
      ing. Carraro

      p.s. l’arrivo di altri commenti identici a questo, ci fa pensare che si tratti di azione di disturbo o pseudo spam, ciononostante non lo eliminiamo perchè ci ha dato modo di fornire alcune precisazioni. Come si vede anche le cose inutili possono alla fine risultare utili, ed un commento postato per disturbo può provocare una risposta che può essere utilizzata da molti. Naturalmente se è solo un disguido tecnico, chi lo ha postato potrà fornire chiarimenti, che volentieri pubblicheremo.

  2. Ing. Luigi Mor

    on 4 aprile 2014 at 10:47 - Rispondi

    Molto soddisfatto della cortesia dell’ing. Squizzato
    provvederò quanto prima a metterVi in contatto con ls
    ditta interessata.

    • admin

      on 4 aprile 2014 at 10:50 - Rispondi

      Grazie a Lei.
      Buona giornata
      ing. Carraro

Lascia un commento